Archivi categoria: Le classifiche di IZC

Libri sotto l’albero 2.0 (A Natale regala un libro)

La redazione di In Zona Cesarini vi augura buone feste con la consueta e richiestissima rubrica Libri sotto l’albero. Un ventaglio di titoli per appassionati di sport e non, storie di miti, storie di uomini (e donne) che ci insegnano qualcosa e ci fanno riflettere. Per chi se li fosse persi riproponiamo anche l’edizione 2014 di Libri sotto l’albero (A Natale regala un libro) e l’evergreen Consigli di lettura per l’estate (dimmi chi sei e ti dirò cosa leggere). Perché i libri non hanno tempo.

Buona lettura! Continua a leggere Libri sotto l’albero 2.0 (A Natale regala un libro)

Annunci

UEFA o HBO? Quando il calcio si mescola alle serie tv

Real Madrid – The Walking Dead Fazioni, colpi di stato e assenza di democrazia. Ecco lo spogliatoio del Real Madrid da che ne ho memoria. E da quando Cristiano “Rick Grimes” Ronaldo ha deciso che nella casa blanca non esiste la democrazia, il povero Bale è costretto a giocare fuori posizione, largo sulla destra, nonostante gli oltre cento milioni spesi per il suo acquisto. Il giorno che lo vedremo rasarsi il capo zero sapremo che sara il momento di preoccuparsi seriamente. Continua a leggere UEFA o HBO? Quando il calcio si mescola alle serie tv

Pagelle random: giornata 10

Higuain 8: fa cose talmente incredibili anche quando è sotto pressione e nello stretto, che vorremmo tanto rivederlo come protagonista del remake de “Il ragazzo di campagna”.

Destro 4: Handanovic merita il giusto plauso per il colpo di reni, ma è più l’errore del ex giallorosso-nero che merito del nerazzurro. L’occasione capitata sul piede omonimo a 4 secondi dal termine era più di un rigore in movimento: era tipo la tua ragazza che ti dice che ha casa libera, l’amico PR che ti offre 10 free drink. Imperdonabile rifiutare. Continua a leggere Pagelle random: giornata 10

Pagellone Serie A pt. II

Roma: difficile andare distante, se il tuo attacco poggia sulle spalle di Ljajic e Gervinho, che hanno riscritto il concetto di “fumoso”, e se il baluardo difensivo è Astori. In ogni caso, Rudi Garcia si è dimostrato ancora una volta lungimirante: pare che di recente abbia affermato “Dopo la campagna elettorale, ho la certezza che il PD trionferà alle regionali”. Voto 6

Fiorentina: questo è l’unico caso, nella storia del calcio italiano, in cui un allenatore è apprezzato da tutti i dirigenti e i tifosi avversari, tranne che dai suoi. L’Aeroplanino ha pagato – tra le tante cose – gli infortuni di Rossi e Gomez (siamo al teatro dell’assurdo ormai) e un polso debole nel guidare la squadra: se poi si incaponisce pure su Badelj titolare, le speranze sbiadiscono. Voto 5,5 Continua a leggere Pagellone Serie A pt. II

Libri sotto l’albero (A Natale regala un libro)

Dopo il successo dei Consigli di lettura per l’estate, torna a grande richiesta la selezione di titoli della redazione di In Zona Cesarini. Un ventaglio di proposte per augurarvi buone feste e darvi alcuni spunti per i regali natalizi! Occhio alla formula “a ciascuno il suo libro”!

Buona lettura!

 

[per i fedelissimi del pallone. storie di calcio]

ilmioannopreferito doppiopasso pensareconipiedi Continua a leggere Libri sotto l’albero (A Natale regala un libro)

Random – Considerazioni sparse sulla 7^ giornata

  • Ci dispiace sinceramente per Eugenio Corini, primo allenatore a saltare quest’anno. Con il Chievo ha sempre fatto bene, la dirigenza vuole forse puntare allo scudetto?

  • Caro Eusebio, dicci la verità: tu e Max Allegri eravate alle elementari assieme, e lui ti buttava a terra l’astuccio? Ti rubava la merenda? Ti riempiva lo zaino di cartacce? Non si spiega tanto livore nei suoi confronti.

  • Onore comunque al Sassuolo, che ha giocato una partita spensierata e sfrontata, senza pensare alla differenza di blasone e di qualità tecnica. Continua a leggere Random – Considerazioni sparse sulla 7^ giornata

Random – Considerazioni sparse sulla 6^ giornata

  • Noi Cesarini non-juventini ce la mettiamo tutta per non pensar male, ma se poi la Juventus scrive certe cose sul proprio sito…
  • La Juve ha dimostrato ancora una volta di essere la squadra più forte, ma la Roma è di sicuro la più bella.
  • Diciamo basta ai falli cattivi seguiti da provocazioni sterili faccia a faccia, o petto contro petto: o vi menate, oppure evitate.
  • La cosa peggiore della vittoria bianconera non sono i presunti errori arbitrali, ma i titoli di molti giornali odierni, che parleranno già di fuga. Per 3 punti di vantaggio. A inizio ottobre. Continua a leggere Random – Considerazioni sparse sulla 6^ giornata

Random – Considerazioni sparse sulla 5^ giornata

  • Una squadra che subisce 3 gol da Ekdal, nella stessa partita, non può nutrire alcuna velleità di scudetto. Fors’anche di terzo posto.
  • Che poi dai, una tripletta di Ekdal non si vedrà mai più. Come se già non bastava vedere Nagatomo capitano.
  • Quante altre respinte dentro all’area, quanti tiri da distante battezzati male, quanti tuffi lenti come una connessione neuronale di Jimmy il Fenomeno dovranno avvenire prima che il Milan si accorga di avere dei problemi con il ruolo del portiere? Continua a leggere Random – Considerazioni sparse sulla 5^ giornata

I 10 giocatori più sopravvalutati al fantacalcio 2014/15

Sì lo sappiamo, questo articolo è tempestivo come una scivolata di Gresko a liberare l’aria, ma noi ci teniamo alla vostra sanità psico-fisica, e quindi vi diamo lo stesso dei consigli per gestire al meglio la vostra fantasquadra. Non staremo qui a dirvi chi dovete assolutamente prendere, chi invece è da evitare come il Terranova dello scorso anno, ma ci limiteremo ad evidenziare quei giocatori le cui quotazioni fantacalcistiche sono più gonfiate delle commissioni di Jorge Mendes. Un po’ per la passione dei giornalisti per l’esotico, un po’ per la nostalgia dei bei tempi andati, eccovi 10 giocatori (tutti attaccanti) enormente sopravvalutati per questa stagione 2014/15:

  • Rodrigo Aguirre: ok, ha solo 20 anni ed ha già segnato 15 gol nella massima serie uruguiana con i nerazzurri del Liverpool di Montevideo, e subito l’Udinese ci ha messo gli occhi sopra, assicurandoselo per 4 milioni. Tuttavia questo non giustifica i 10 fantamilioni che dovremmo spendere per schierarlo, visto anche il basso minutaggio cui andrà in contro, data la concorrenza di Tavano, Maccarone e Mchelidze. Quotazione più realistica: 5
  • Paulo Barreto: con la maglia del Bari fece le fortune di molti fantallenatori nel lontano 2009/10, ma da quando è al Torino non ha più saputo ripetersi. Perchè dovrei spendere 10 preziosissimi crediti per un attaccante che ha segnato 7 reti nelle ultime 4 stagioni? Quotazione più realistica: 7

Continua a leggere I 10 giocatori più sopravvalutati al fantacalcio 2014/15

I giocatori più sopravvalutati (parte III)

Siamo giunti alla terza puntata della nostra rubrica sui calciatori più sopravvalutati della storia recente, e non sappiamo se sarà anche l’ultima. Ancora una volta, specifichiamo che i giocatori scelti devono avere ormai una certa esperienza alle spalle, ed infatti anche i 10 selezionati di oggi sono tutti (escluso uno) di età superiore ai 27 anni, pertanto sono giunti al punto di non ritorno della loro carriera. Questo per rispondere a chi richiede, a gran voce, l’inserimento di Mario Balotelli in questa rubrica: tranquilli, tra 3 anni potrà tranquillamente entrarci anche lui.

21 – Leonardo Bonucci

Insieme al numero 19 juventino potremmo mettere anche Andrea Ranocchia, sebbene l’interista si sia ripreso dopo un primo oscuro periodo in nerazzurro (scegliamo lo juventino per anzianità). I componenti della coppia di centrali difensivi che contribuì alla straordinaria annata del Bari 2009/10 (all’epoca avevano rispettivamente 22 e 21 anni) si sono poi affermati come due tra i migliori talenti della scuola italiana, e questo la dice lunga sulla crisi del calcio italiano. Continua a leggere I giocatori più sopravvalutati (parte III)

I 10 giocatori più sopravvalutati (parte II)

Con questo chiudiamo il cerchio della classifica cominciata pochi giorni fa sui giocatori più sopravvalutati. Siete pronti ad essere nuovamente in disaccordo o a volerci conoscere solo per stringerci la mano in segno di stima reciproca?

11 – Nani

L’ala del Manchester United, accostato alla Juve da circa 6 sessioni di calciomercato a questa parte, è l’apripista di tutta una serie di giocatori che, per tutta la carriera, vivranno all’ombra dell’ingombrante paragone con quello che è già ritenuto il più forte calciatore portoghese di tutti i tempi, di cui Nani era riserva proprio nello United. Partito CR7, sembrava che l’esterno di origini capoverdiane fosse finalmente pronto a raccoglierne il testimone; persino Antonio Valencia (avessi detto Luis Figo…) gli ha soffiato il posto da titolare nelle ultime due stagioni.

Fonte: Di Biser Todorov (original picture), Mess (derivative work) [CC-BY-3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by/3.0)], attraverso Wikimedia Commons
Fonte: Di Biser Todorov (original picture), Mess (derivative work) [CC-BY-3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by/3.0)%5D, attraverso Wikimedia Commons
12 – Pablo Daniel Osvaldo

Fresco di firma con l’Inter, l’italoargentino che ha trascinato gli azzurri alla qualificazione a Brasile 2014, salvo poi vederli solo in tv, è uno dei personaggi più controversi dell’attuale panorama calcistico italiano. Unisce la passione per la musica ad una straordinaria somiglianza con Johnny Depp, e il mix che ne esce è un carattere fumantino al punto giusto, che gli è valso prima l’addio alla Roma e poi quello al Southampton, che gli ha però fruttato uno scudetto con la Juve. Guardando il suo score, non si può dire che sia scarso, ma sopravvalutato sicuramente sì. Continua a leggere I 10 giocatori più sopravvalutati (parte II)

Consigli di lettura per l’estate (dimmi chi sei e ti dirò cosa leggere)

La redazione di In Zona Cesarini ha compilato una piccola lista di libri da leggere sotto l’ombrellone (o sotto l’ombrello). Una carrellata di titoli più o meno conosciuti o sconosciuti che ci stanno a cuore e che vogliamo condividere con i nostri lettori (ed è solo un assaggio di quello che stiamo preparando per prossima stagione!).

Buona lettura!

 

Se sei un amante dei classici nella tua libreria non possono mancare tre evergreen:

febbrea90lacompagniadeicelestini1933

  • Nick Hornby, Febbre a 90°, Guanda, 2001, 256 pp. (1992)
  • Stefano Benni, La compagnia dei Celestini, Feltrinelli, 283 pp. (1992)
  • John Fante, 1933. Un anno terribile, Einaudi, 2008, 122 pp. (1997)

Continua a leggere Consigli di lettura per l’estate (dimmi chi sei e ti dirò cosa leggere)