Archivi categoria: Visto dalla poltrona

Il calcio secondo chi lascia lo stadio al 85′ minuto

Da anni ormai, da quando il calcio ha accentuato il suo ruolo socio-economico nella cultura moderna attirando l’attenzione e la passione di una massa sempre più gremita di tifosi, negli stadi italiani (e non solo) si è diffusa una pessima abitudine: abbandonare lo stadio a pochi minuti dal termine, onde evitare di rimanere bloccati nel traffico del parcheggio come neanche Messi-Neymar-Suarez contro la difesa della Juve. Continua a leggere Il calcio secondo chi lascia lo stadio al 85′ minuto

Annunci

Serie A 2016/17: la briscola in cinque

L’avete presente la briscola in cinque? È la versione più evoluta del gioco della briscola, e le regole sono molto semplici: si gioca in 5, le carte a testa sono 8 sin dall’inizio, e la formazione delle squadre è totalmente demandata all’asta. L’asta consiste nel dichiarare il punteggio con cui si riterrà di vincere, sulla base delle carte in mano: vince l’asta chi dichiara il punteggio più alto (di solito siamo intorno ai 75 punti) senza rilanci da parte di nessuno. Continua a leggere Serie A 2016/17: la briscola in cinque

Pagelle random #32

Icardi ft (fate voi): se segna prende 7, altrimenti 5.

Asamoah 5: sembrava la versione sud-equatoriale di Poli.

Pavlovic 7: dopo la splendida traversa di ieri, se riesce a segnare un paio di gol nelle ultime 6 gare, forse riesce a farsi acquistare dal Genoa.

Juan Jesus 5,5: dopo l’ennesima prova incolore, ha già iniziato a farsi crescere il baffo per riciclarsi come (scarso) porno-attore nei fotoromanzi brasiliani.

Balotelli 6,5: è l’equivalente del compagno di liceo che a fine anno ha più debiti che anni, ma si vanta di avere 8 in Educazione Fisica.

Roncaglia 3: Firenze, capitale dell’arte e del culto del bello, non si merita questa sciagura.

Zamparini 10 (allenatori cambiati in un anno): la prossima riforma del lavoro facciamola fare a lui.

OT

Carroll 8: lo scoordinatissimo inglesone ne fa 3 all’Arsenal. C’è speranza per tutti.

Fabio Simplicio 96 (a occhio): fortuna che non gioca più a Palermo, sennò pure lui si sarebbe mangiato 2-3 allenatori.

Fonte: twitter.com
Fonte: twitter.com

Menzione d’onore: Robert Huth (dif, Leicester City)

Fonte: twitter.com
Fonte: twitter.com

Previsioni di una notte di mezzo inverno

Come nelle migliori season finale delle grandi serie tv americane, o nei peggiori romanzi a tema massoneria, dopo tempo immemore la redazione di In Zona Cesarini si è riunita virtualmente, ed ha emesso i suoi insindacabili giudizi sul campionato in corso, provando ad azzardare qualche pronostico su cosa succederà a maggio. Decliniamo ogni responsabilità per eventuali scommesse antepost perse in seguito a questi pronostici.

"Freimaurer Initiation" di User:Liberal Freemason - http://de.wikipedia.org/wiki/Bild:Freimaurer_Initiation.jpg. Con licenza Pubblico dominio tramite Wikimedia Commons - https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Freimaurer_Initiation.jpg#/media/File:Freimaurer_Initiation.jpg
“Freimaurer Initiation” di User:Liberal Freemason – http://de.wikipedia.org/wiki/Bild:Freimaurer_Initiation.jpg. Con licenza Pubblico dominio tramite Wikimedia Commons – https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Freimaurer_Initiation.jpg#/media/File:Freimaurer_Initiation.jpg

Chi vince lo scudetto?

BUSONZIO: Il cuore dice Inter, il cervello dice Napoli, la pancia dice Juve. E alla fine sappiamo tutti che le sensazioni impulsive sono quelle più probabili. Lo vincerà la Juventus perché vincere aiuta a vincere (e anche Mancini lo sa), perché 9 vittorie consecutive non si colgono per puro caso, perché Allegri è quasi più bravo ad inseguire che dettare il ritmo (specie senza Tevez, Pirlo e Vidal). L’Inter – per quanto distante solo 3 lunghezze dalla capolista – non ha ancora la maturità necessaria per puntare seriamente al titolo, e in fondo potrebbe “accontentarsi” della qualificazione in Champions dopo anni di magra; il Napoli gioca il miglior calcio d’Italia, e ringrazio pubblicamente De Laurentiis per aver dato il tempo necessario a Sarri, ma non riesco a decifrare se avrà la continuità necessaria per arrivare fino in fondo (e poi ha tutti gli scontri diretti in trasferta al ritorno). Continua a leggere Previsioni di una notte di mezzo inverno

Pagelle random #17

Sarri 7: sì sì molto bello il lavoro tattico finalizzato all’esplosione definitiva di Insigne, il centrocampo che gioca a memoria, Koulibaly che finalmente sembra un giocatore. Il voto però è per l’essersi acceso una sigaretta non appena espulso e allontanato dal campo.

Si era già capito che gli spalti del San Paolo erano di un certo livello. (fonte: Chiamarsi Bomber tra amici senza apparenti meriti sportivi)
Si era già capito che gli spalti del San Paolo erano di un certo livello. (fonte: Chiamarsi Bomber tra amici senza apparenti meriti sportivi)

Cerci 4: sommerso dai fischi e dalle critiche online, si toglie da Facebook, “probabilmente per andare nel social che conta” (cit.). L’errore a tu per tu con Mirante è da radiazione dalla FIGC. 

Carpi 7: certo, lo 0-0 non migliora per nulla la loro situazione, ma bloccare all’Olimpico la squadra di Lotito vale quasi quanto una salvezza. Continua a leggere Pagelle random #17

Pagelle random #17

Maccarone 8: se Darwin fosse ancora vivo, direbbe che con quest’esultanza BigMac è l’anello di congiunzione tra la Serie A e gli amatori. Messi nel 2010 vinse il Pallone d’Oro per molto meno, per dire. 

Empoli 10: in che senso sono ottavi a 27 punti? Continua a leggere Pagelle random #17

Pagelle random #16

Domizzi 7: vede il piccolo Icardi in difficoltà e, preso dallo spirito del Natale passato, gli fa un regalo enorme. Assist-man.

La perfetta disposizione tattica di Sassuolo e Torino. (fonte: labottegaignorante.com)
La perfetta disposizione tattica di Sassuolo e Torino. (fonte: labottegaignorante.com)

Lega Serie A 4: giocare in piena pianura Padana, d’inverno, alle 18:00, e pretendere che non ci fosse la nebbia è alquanto utopico. L’unico che sarebbe riuscito ad arbitrare quella Sassuolo-Torino è Pino Cammino.

De Jong 4: dopo l’ennesimo rinnovo senza senso, Galliani è diventato un caso di studio presso numerose università anglosassoni, che cercano di accaparrarselo per i prossimi 10 anni. I tifosi milanisti ci sperano. Continua a leggere Pagelle random #16

Pagelle random #15

La nebbia ha rallentato anche noi, o forse sono stati i gin tonic di questo lungo ponte. Fatto sta che oggi sembra lunedì, quindi è giorno di pagelle!

Foto presa da Wikipedia Commons
Foto presa da Wikipedia Commons

Miranda 8: sta mettendo a serio rischio l’eterosessualità di molti tifosi interisti, e senza le minnone dell’arcinota omonima.

Gentiletti 4: se fossimo i pagellisti di qualche famoso quotidiano sportivo nazionale, ora qui leggereste un simpatico gioco di parole tra il nome del difensore e la reazione dei tifosi bianco-celesti nei suoi confronti. Continua a leggere Pagelle random #15

Pagelle random: giornata 12

Roncaglia 3: ha la fortuna di essere allenato da Paulo Sousa, un gentleman del calcio, perché con altri mister (un Mihajlovic a caso) non sarebbe uscito vivo dal campo, dopo aver messo Eder davanti alla porta con un passaggio al bacio.

Conte 5: lasciare a casa Saponara, Baselli e Insigne è una scelta completamente insensata, soprattutto se si pensa che la pausa in programma questa settimana è occupata da amichevoli. Continua a leggere Pagelle random: giornata 12

Pagelle random: giornata 10

Higuain 8: fa cose talmente incredibili anche quando è sotto pressione e nello stretto, che vorremmo tanto rivederlo come protagonista del remake de “Il ragazzo di campagna”.

Destro 4: Handanovic merita il giusto plauso per il colpo di reni, ma è più l’errore del ex giallorosso-nero che merito del nerazzurro. L’occasione capitata sul piede omonimo a 4 secondi dal termine era più di un rigore in movimento: era tipo la tua ragazza che ti dice che ha casa libera, l’amico PR che ti offre 10 free drink. Imperdonabile rifiutare. Continua a leggere Pagelle random: giornata 10

Pagelle random: giornata 9

Chi-decide-gli-orari 3: il mistero di Fiorentina-Roma alle 18 e Chievo-Napoli alle 20.45 di domenica è più fitto dell’assassinio di JFK. E chissà che bel sabato sera nell’Asia sud-orientale, all’insegna di Empoli-Genoa.

Allegri 5: mistero altrettanto inspiegabile è l’ostracismo del mister livornese per Dybala, nonostante il grande apporto che l’argentino sta portando alla causa bianconera. Inspiegabile, considerando l’ostinazione con cui Max schierava Robinho ed Emanuelson al Milan. Continua a leggere Pagelle random: giornata 9