Chi siamo

Perché questo blog? Perché ci piace condividere impressioni e punti di vista senza prenderci troppo serio. Perché vogliamo raccontare storie di sport senza la pretesa di fare informazione. Perché un luogo comune sull’Italia è che ci sono 56 milioni di commissari tecnici.

Ed è assolutamente vero.

Benvenuti in In Zona Cesarini.

(I Cesarini)

marrastef Ideatore del blog, è cresciuto avendo come unico credo il delpierismo. Oltre alla Signora, con l’avanzare della vecchiaia, da buon nonno, si dedica ai racconti del calcio che fu. È proprietario, insieme ad Antonio Avigliano, di Fernando Llorente.

Antonio Avigliano È il braccio che ha dato l’avvio decisivo al blog. Cresciuto juventino per colpa di Roberto Baggio, ha sostenuto la squadra nella gioia e nel dolore, nei Lippi e nei Ferrara, nella B e nella Champions. Fondamentalista bianconero. Si interessa anche di basket.

bobishev Crede in un solo bel gioco, quello del Milan di Sacchi. Nei suoi articoli principalmente impressioni, pensieri e pagelle di un tifoso milanista. Consigli per l’uso: evitare di prendere tutto sul serio.

busonzio Dotato di un fisico da sollevatore di polemiche, porta ancora le stimmate del doppio passo di Ronaldo (Il Fenomeno, quello vero). Si occupa dell’Inter scrivendo pagelle, curiosità e aneddoti. Si concede occasionali scappatelle nel fantacalcio, nella serie B e in classifiche di tutte le salse. È il nostro social media specialist.

ildisagio19 Fiorentina di nascita, partenopea di sentimenti. Finge di essere una che di calcio ci capisce e si cimenta in disquisizioni più o meno neomelodiche sulla squadra azzurra. È l’anima razionale del blog e ci tiene a ricordare che un po’ si scrive con l’apostrofo e non con l’accento.

ilkovac93 Una brutta persona portatore sano di disagio. L’unica domanda a cui risponde positivamente è ‘Aperitivo?’. Esempio pratico del binomio giacchetta nera-fede juventina. Inoltre segue la Premier e la Liga ma non disdegna fugaci apparizioni in altri sport. Ha idoli di epoche passate quali Scirea, Cruijff e Senna.

inzonac5 Promessa non mantenuta del calcio molisano, ha girovagato lo Stivale con alterne fortune. Dopo aver abbandonato la carriera calcistica, intraprende quella di mountain biker con pessimi risultati. Si occupa di ciclismo e di Pronostici (sbagliati).

kolja00 Di origine montane, fin da fanciullo si appresta all’arte sciistica, con cui sviluppa subito un amore da poltrona. La sua conoscenza calcistica si limita alle caratteristiche alcoliche di Gascoigne. Si occupa di slalom, giganti e discese, all’interno del circo bianco.

lionmars Sardo e sportivo da poltrona, segue tutti gli sport tranne il polo. Arriva InZonaCesarini per occuparsi di questo disastrato Milan.

marcodex Viene al mondo di domenica alle 14.35, giusto in tempo per le partite: un predestinato. 26 anni dopo si imbatte in rete nel cugino rossonero bobishev, che gli fa sposare il progetto InZonaCesarini dietro la promessa di soldi, fama e ancora soldi. Scrive di calcio a 5. È l’ideatore del QuIZC.

Mat9teo Ha iniziato a scrivere a causa di una maestra in vena di scouting letterario. Fu forzato a fare concorsi che regolarmente perse. Ha vissuto un passato differente: il mondiale 1954 all’Ungheria, la guerra di Troia vinta da Ettore e i suoi, Chiappucci in giallo a Parigi, Hemingway morto di vecchiaia.

Matt_B.A. Muove le prime bracciate da nuotatore, si evolve in pallanuotista ma la sua ridicola consacrazione sportiva sboccia nel mondo del calcio, sospinto dall’inesauribile fede viola. Scrive di NFL, suo grande amore platonico, e di NBA.

operecomplete Ha imparato cosa sia la vita sui campi da calcio bruciati dal sole e su quelli ricoperti di neve, di Pro Evolution Soccer. Scrive di Fiorentina perché la geografia è destino. Crede che la provincia sia esportabile: se metti due piste ciclabili all’Osmannoro hai fatto Brooklyn.

Profondo Rosso Onnivoro di sport, un pomeriggio San Schumi gli appare lungo la via di Maranello e lo converte al culto della Rossa. Da quel giorno non si perde un Gran Premio di Formula 1. Oltre ai motori del Circus nutre un’insana passione per classifiche, numeri e statistiche.

s4ntiago88 Figlio di una palla a spicchi, dedica la sua giovinezza al (bel) giuoco della palla al cesto, con alterne sfortune. Cura con amore materno la rubrica di NBA e quella degli aquilotti biancocelesti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: