Archivi categoria: Il ministero della difesa

Pablo – La tragica storia di Andrés Escobar

Ogni tanto, di notte, esco a schiarirmi le idee. Passeggio tranquillamente nelle tenebre a pensare. Probabilmente anche Andrés Escobar faceva così, dopo quell’autogol a Usa ’94. Non avrà neanche dormito, nelle notti successive al 22 giugno. Ma a questo ci arriverò, con calma. La nazionale colombiana arriva al mondiale americano piena di speranze, guidata dal capellone Valderrama, da Asprilla, da un giovanissimo Mondragon e governata, nelle retrovie, dal portiere Cordoba e dal difensore Escobar. Continua a leggere Pablo – La tragica storia di Andrés Escobar

Annunci

Con il nastro rosa – Andoni Goikoetxea, il macellaio di Bilbao.

Esiste la perfezione? Probabilmente. Considero la perfezione noiosa, senza sale e senza colpi di scena, piatta. Ma ha un aspetto positivo: è soggettiva. Ognuno ha una propria opinione.  Poi, la perfezione abbinata al calcio è la sagra dell’opinione. Un tiro a giro, un colpo di testa, una parata, una punizione. Tutti gesti tecnici meritevoli di lode. Ma quando raggiungi la perfezione ed entri nella storia ma dalla porta sbagliata, quella dei cattivi, allora hai raggiunto il livello massimo. E’ ciò che è accaduto ad Andoni Goikoetxea, il macellaio di Bilbao. Continua a leggere Con il nastro rosa – Andoni Goikoetxea, il macellaio di Bilbao.

The one I love – Stuart “Psyco” Pearce

“La fotografia è il riconoscimento simultaneo, in una frazione di secondo, del significato di un evento.” (Henri Cartier-Bresson)

Dietro ogni evento accaduto, c’è una causa scatenante. A questo dogma si associa anche la fotografia. Immortalare un momento per renderlo eterno è qualcosa di straordinario, così come scoprire cosa si nasconde dietro quel momento.

E’ questo il momento. Un uomo, Stuart Pearce, solo, in piedi nel campo verde che urla. Urla di liberazione, urla di redenzione, urla di sollievo. Cosa porta il difensore inglese a tutto ciò? Una serie di sfortunati eventi.  Continua a leggere The one I love – Stuart “Psyco” Pearce

Karl Heinz Schnellinger – Una passeggiata nel mito

Ieri facevo zapping su Sky e mi sono imbattuto nelle qualificazioni ad Euro2016. C’era Germania-Irlanda e all’ultimo minuto, all’ultimo assalto, John O’Shea, capitano de verdi d’Irlanda, in spaccata sigla un insperato pareggio. Quel gol mi ha acceso una lampadina: raccontare di calciatori, precisamente difensori e portieri, consegnati alla storia per un episodio, nonostante abbiano avuto una carriera eccellente. Ed è stata proprio la metodologia del gol a farmi rievocare un ricordo in bianco e nero, un ricordo sbiadito. La mia mente è volata in Messico, al vecchio tempio dell’Azteca, durante i mondiali del 1970, a quegli ultimi istanti di quella semifinale mondiale: Italia-Germania.

La spaccata che ha consegnato Schnellinger alla Storia. (fonte: golcalcio.it)
La spaccata che ha consegnato Schnellinger alla Storia. (fonte: golcalcio.it)

Continua a leggere Karl Heinz Schnellinger – Una passeggiata nel mito