Archivi tag: Torosidis

Chievo – Roma: 0-2 Le pagelle dei Giallorossi

De Sanctis 6 – Si mette in evidenza con un provvidenziale intervento nella prima frazione, quando ruba tempo e pallone all’insidioso Paloschi. Trascorre il resto della sua partita imponendo i “soliti” monologhi ad una difesa colpevole di qualche sporadico calo di concentrazione.

Maicon 6 – La fisicità e il carattere non sono mai venuti meno nel corso della stagione, stavolta però il terzino brasiliano si lascia dribblare dal nervosismo. Dopo una chiusura difensiva operata in extremis, perde le staffe e comincia ad urlare improperi a Benatia, reo di di una posizione troppo avanzata. Il siparietto si trascina per qualche minuto, davanti l’incredulità di avversari e compagni di squadra. Come prevedibile viene sostituito a fine primo tempo, ufficialmente per un piccolo problema fisico. Urge ascolto prolungato della hit “relax” dei “Frankie Goes to Hollywood” Dal 46′ Torosidis 6 – Il greco cambia completamente spartito e si attrezza per farsi notare il meno possibile. Spinge poco, ma dà man forte in difesa.

Benatia 6.5 – Dirige ed interpreta un altro documentario sul difensore centrale ideale, alternando in modo sapiente le sortite offensive ai proverbiali anticipi sugli attaccanti avversari. Peccato per il cartellino giallo (evitabile) che lo costringerà al riposo forzato nel prossimo turno. Avrebbe fatto davvero comodo per contenere le sfuriate di Cerci ed Immobile.

Castan 6 – Tanta sostanza alla causa della squadra, forse uno dei giocatori più fisici dell’intera rosa. Concede troppo spazio agli attaccanti avversari in un paio di occasioni, ma le sbavature sono davvero ridotte al mimino sindacale. Continua a leggere Chievo – Roma: 0-2 Le pagelle dei Giallorossi

Annunci

Verona 1 – Roma 3; Le pagelle dei giallorossi

De Sanctis 5 – Regala un paio di interventi importanti e si fa trovare pronto nelle uscite. Ha qualche responsabilità sul gol di Hallfredsson, ma in linea generale continua a regalare sicurezza al reparto. Recita come al solito diversi monologhi alla sua difesa.

Maicon 6 – Finalmente tornato sui livelli di inizio stagione, prende in concessione la corsia destra e tenta di esercitare uno spietato monopolio. Detta le regole, e qualche volta riesce a scardinare da solo l’oliato meccanismo difensivo di Mandorlini. Non impeccabile nelle chiusure, sovente è in debito di ossigeno per l’eccessiva foga.

Benatia 7 – Solida e magnifica certezza. Galvanizzato dalla rassicurazioni societarie (in oroscopo un adeguamento contrattuale a fine stagione), cancella le incertezze ravvisate contro la Juve in coppa. Senso dell’anticipo sempre più misterioso,chiaroveggente. Un micidiale guastafeste per gli scaligeri. Insuperabile, come recitava un famoso spot degli anni 80’.

Castan 5,5 – Contribuisce a limitare Toni, è bravo a seguire i passi dettati da Benatia. Sbriga con buona solerzia l’ordinaria amministrazione. Qualche volta va in affanno su Iturbe che ha un altro passo. Sempre pericoloso sui calci piazzati.

Torosidis 6,5 – Cresce con il passare dei minuti, approfitta degli spazi che i padroni di casa concedono. Conquista un rigore. Ha più nerbo negli inserimenti rispetto a Dodò, ma non riesce ad incidere in fase di costruzione come il giovane brasiliano.

Nainggolan 6 – Un motorino implacabile, il suo pressing sfiata il centrocampo avversario. Ammonito, sarà squalificato nella gara casalinga con il Parma. (dal 59’ Pjanic 6 – Si limita ad un’ ordinaria amministrazione). Continua a leggere Verona 1 – Roma 3; Le pagelle dei giallorossi