Archivi tag: rigori

Vita da Quarto Uomo [allucinazioni] (Juventus-Napoli)

La stanza verde / parte 2

– Siamo già stati qui.
– Mi ricordo.
– Parlavamo di speranza, di sentimenti positivi. Tu però non eri convinto.
– Infatti.
(pausa)
– Avevi ragione.
– Su cosa.
– Sul verde. Se lo guardi bene non è così verde, è quasi un grigio.
– È marcio.
(pausa)
– Non vedi che le pareti sono ricoperte di muffa?
Mi avvicino. Tocco la superficie. È viscida, è filamentosa, è vischiosa. Uno strato di decomposizione inghiotte le pareti. L’odore di stantio è così penetrante che non sento più niente. Non vedo più niente. Le spore si disperdono tra le mie ciglia, nelle cavità nasali. Si disperdono e si riproducono, sopravvivono. Sopravvivono sempre.
– Tutto è in malora, tutto è in putrefazione. Anche tu.
(pausa)

stanza-verde-2 Continua a leggere Vita da Quarto Uomo [allucinazioni] (Juventus-Napoli)

Annunci

Hall of Blame Puntata 3 – Andreas Brehme

‘Per me si va ne la città dolente,                                                                                 per me si va ne l’etterno dolore,                                                                                 per me si va tra la perduta gente.’

Questi sono i versi impressi sulla porta che conduce all’Inferno dantesco. Una oscura discesa negli inferi verso un qualcosa di non definito. E’ una metafora, ma per qualcuno rappresenta la dura realtà da affrontare giorno per giorno. E’ il caso di Andreas Brehme, la cui carriera calcistica potrebbe essere rappresentata da una parabola geometricamente perfetta. Andreas Brehme inizia a calcare i campi di Saarbrücken e Kaiserslautern. Continua a leggere Hall of Blame Puntata 3 – Andreas Brehme

Juventus-Roma 3-2 : le pagelle semiserie dei giallorossi

Skorupski 6 – Due partite, tre rigori e praticamente nessun altro tiro in porta. Fare il portiere non mai stato così noioso e frustrante.

Maicon 6 – Se ti scaccoli in area è giallo e rigore. Se poi la butti in terra e l’arbitro ti vede, rosso diretto. Tiene a bada Asamoah e in alcuni anticipi con ripartenza al seguito ricorda il Maicon neroazzurro.

Manolas 7 – Sembra che giochi contro la Juventus da più di vent’anni. Il belloccio vecchio il pallone non lo vede nemmeno, poi entra il belloccio più giovane che ci prova di più, ma crescere nelle giovanili del Real Madrid o in quelle dell’AEK Atene è diverso, e si vede.

Yanga-Mbiwa 6,5 – Sempre presente, segue il compagno greco. Partita concreta e senza sbavature.  Continua a leggere Juventus-Roma 3-2 : le pagelle semiserie dei giallorossi

Olanda-Argentina 2-4 dcr (0-0): le pagelle semiserie

OLANDA

Cillessen 5,5 – al contrario di Romero (vedi sotto), lui vive la partita con grande tensione, mica per la paura di perdere e prendere gol, solo per quella di essere sostituito da Krul da un momento all’altro. Visto che tiri non ne arrivano, passa 90 minuti circa a studiare i movimenti sulla sua panchina. Quando Van Gaal finisce i cambi finalmente si rilassa, forse si rilassa troppo. Due dei quattro rigori argentini non erano impossibili. Chiaro, facile dirlo da qui, comodamente seduto come sono io ora.

Van Persie 4,5 – il problema è che ha illuso. Non è che dici vabbè, ha fatto schifo con costanza dall’inizio alla fine del mondiale allora ok, no, lui ha iniziato a razzo e finito completate voi.

De Jong 6,5 – non ai livelli del Mascherano di ieri, ma comunque è lui che tiene su la squadra finché ne ha, fa un gran lavoro di cucitura tra i reparti che nemmeno un sarto professionista e mia mamma non ha mai rammendato così bene, tornerà a Milanello a cucire abiti su misura e a staccare e ricomporre le caviglie dei parassiti dello spogliatoio milanista.

Robben 5,5 – alla fine anche lui si dimostra umano. Segna sì il suo rigore, ma per il resto ha la batteria improvvisamente scarica dopo le fatiche messicane e costaricane, e siccome notoriamente un calciatore dura più di uno smartphone, nessuno della Fifa ha ben pensato di mettere delle comode prese sul terreno di gioco.

Vlaar 5,5 – gran partita fino al rigore sbagliato malamente. Come dire: porti una donna a cena fuori, lavi la macchina, la vai a prendere sotto casa, le apri la portiera, posto elegante, cibo raffinato, vino bianco, poi “vuoi salire a vedere la mia collezione di stinchi avversari?“. E sul più bello eiaculazione precoce. Continua a leggere Olanda-Argentina 2-4 dcr (0-0): le pagelle semiserie