Juventus – Torino 2-1: le pagelle semiserie dei bianconeri

Foto di Валерий Дудуш, Football.au
Foto di Валерий Дудуш, Football.ua, creative commons

Francamente non ho voglia di sciorinare tutte le frasi fatte sul derby ma mi limiterò a dire che Juve-Toro non è un derby come gli altri. Uno dei più brutti, almeno negli ultimi anni, sotto il punto di vista dello spettacolo, il migliore per quanto riguarda agonismo, fatica e sudore. Il derby della Mole è anche il più squilibrato, con una squadra sempre nettamente favorita nelle quote per blasone e risultati. Se poi ci metti che i granata non vincono un derby da 19 (ormai quasi 20) anni i pronostici pendono solo da un lato. Ma per matare il Toro, stavolta, c’è voluta più fatica del previsto, solo che la Juve lotta fino alla fine.

Storari 6 – prima sorpresa di serata. Non c’è Buffon, gioca Storari. Senza infamia e senza lode, i tiri granata in un paio di circostanze fanno la barba al palo e anche a lui, che ce l’ha uguale da 20 anni ma ieri mattina si era dimenticato di fare il ritocco quotidiano. Non può nulla sulla bordata di Bruno Peres.

Lichtsteiner 5 – puntualmente ammonito per proteste, stavolta non salta mai l’uomo e non va a ricevere i consueti lanci di Pirlo in area per il terzino destro, che fa identici dai tempi in cui giocava con Cafu e pazzesco, funzionano sempre. Becca il secondo giallo da pivello, cercando di rivivere i fasti di quella mezzora giocata in uno Juventus-Inter in cui se non lo espulse l’arbitro ci pensò Conte. Rimpiango Padoin pt. 1.

Bonucci 6,5 – è l’ultimo ad arrendersi, da un suo recupero nasce il gol del definitivo 2-1. Prova anche la conclusione da lontanissimo nel tentativo di allontanare gli avvoltoi che aspettavano i resti degli sconfitti. Evita i soliti, disgraziati lanci nel nulla. Soldatino.

Chiellini 5,5 – il clima da derby è il suo pane, peccato che oggi abbia dimenticato la dentiera. Lotta su tutti i palloni ma l’errore più grave è sul gol del pareggio granata. In netto ritardo sulla chiusura. Piedi di cemento.

Evra 4 – continuamente stuprato ed arato da Bruno Peres. Basta e avanza come pagella. Fantasma. Rimpiango Padoin pt. 2.

Marchisio 6 – contro i granata ha segnato più di tutti. Per un torinese della Juventus con la moglie granata deve essere il massimo. Solita partita di qualità, sostanza e pressing anche se non si vede tantissimo nel match. Minatore. (p. s. Ha dormito sul pianerottolo.)

Pirlo 7 – il voto è esclusivo del gol che solo un campione come lui poteva fare, aggiungendo quella leggera deviazione che sembra l’intervento degli dei a punire il valoroso Achille. Il resto della partita è un continuo arrancare a causa del terreno pesante. Adesso che Movember è finito si tagliasse quella barba.

Vidal 6,5 – prendete il Guerriero visto contro l’Olympiakos in casa e dimenticatelo. Un rigore tirato impeccabilmente due volte è segno che non è così fragile mentalmente come molti giornalai volevano farci credere. Speriamo sia il crocevia positivo della sua stagione.

Pogba 5 – poco incisivo e troppo discontinuo, d’altronde aveva di fronte Gazzi e Vives in versione Modric-Kroos. Ogni volta che si fanno accostamenti importanti svanisce più velocemente di una pizza al tavolo Raiola. Ombra.

Tevez 5,5 – anche lui è l’ombra di se stesso. Parte da lontano ma troppe volte rimbalza contro il muro dell’est Glik-Maksimovic. Allora si intestardisce di risolvere la partita da solo. Alla sua uscita decide di pressare Ventura, così, per non perdere la forma fisica.

Llorente 5 – mandato al macello da Glik e co. non becca palla nemmeno con le mani. La difesa del Torino è stata denunciata per maltrattamento su animali.

dal 58′ Morata 6 – tocca l’ultimo, decisivo, pallone e lo affida a Vidal quando poteva puntare il difensore e fare una magra figura. Questo basta per la sufficienza.

All. Max Allegri 6,5 – dopo il gol del Maestro, l’immagine più bella del derby è la sua. Appena la palla scuote la rete, se ne va con un sogghigno beffardo e vittorioso. Riconciliato con Pirlo, l’unico che l’ha preso nel posto, alla fine, è Galliani. Va bene così, mister.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...