Lazio 4 – Cagliari 2: Le Pagelle biancocelesti

Marchetti 6: Primo tempo di ordinaria amministrazione, mentre nel secondo vede le orde di Zeman minacciare pericolosamente la sua porta. Qualche buon intervento, viene “bucato” in occasione del secondo gol.

Pereirinha 6,5: Scongelato dal freezer di formello, riesce a sciogliersi in tempo. Per essere il 5° terzino destro in 10 partite, non si è comportato per niente male. Chissà se ora verrà di nuovo ricongelato oppure continuerà a calcare il campo.

De Vrij 6,5: Come tutta la difesa, primo tempo in carrozza. Nel secondo deve darsi parecchio da fare, perchè i pretoriani di Zeman sbucano da tutte le parti. Mantiene sangue freddo e riesce a guidare decentemente la difesa.

Ciani 6,5: Si scambia spesso Ibarbo con Braahfeid, nella missione di bloccarlo il più possibile, sia con le buone che con le cattive. Offre spintoni gratis, e in area ha la calamita per le palle alte. Monumentale.

Braahfeid 6: La lotta con Ibarbo ricorda molto le sfide dei gladiatori al Colosseo. La location è quella giusta. La lotta greco-romana lo vede molto spesso vincitore, peccato solo per l’autogol.

Parolo 6: E’ il giocatore con più minuti in campo per la Lazio, e il motivo è presto spiegato: Pressing, ripartenza dell’azione e sopratutto molto lavoro sporco e oscuro, che hanno fatto letteralmente innamorare Pioli.

Biglia 6: Ieri meno ispirato del solito, quantomeno in fase di possesso palla. In difesa invece morde caviglie come il miglior Gattuso d’annata. La cura Pioli-Mondiale gli ha fatto veramente bene.

Lulic 6,5: La partita in se non è stata granchè, ma nelle azioni decisive ha sempre messo lo zampino. Assist per i gol di Klose, fallo su Ibarbo che ha provocato la sua reazione ed espulsione. Ma bisogna capirlo il povero Victor, era ancora in fase Wrestling, ma ha beccato il fuscello della squadra. (79′ Onazi: sv)

Mauri 7: Il capitano non sbaglia mai. Ci sarà pure un motivo se è imprescindibile per il gioco di Pioli. Rompe il ghiaccio e velocizza l’azione. Qui siamo in presenza di un bel motore Ferrari. (88′ Ederson 6,5: Ritorna in campo dopo qualche secolo e riesce pure a segnare)

Candreva 6,5: Se non fosse che si mangia quei 2-3 gol a partita, avrebbe il 7,5 fisso in pagella. Ma comunque gli si riesce sempre a perdonare tutto. L’assist a Ederson è una chicca da incorniciare.

Klose 7,5: Klose Uber Alles. Come avere 36 anni e non sentirli. Continua a portarsi a scuola quasi tutte le difese della serie A, tra un Mondiale e una battuta di pesca. Enorme. (62′ Djordjevic 6: Entra nel momento peggiore della Lazio, e il suo apporto non riesce ad essere abbastanza)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...