Lazio 2 – Torino 1: Le pagelle biancocelesti

Marchetti 6: Si prodiga in qualche intervento di stampa circense, ma si vede che ancora non si sente sicuro al 100%.

Cavanda 6: Ogni tanto accende il turbo e si trasforma in Usain Bolt. Mentre altre volte si spegne senza motivo. Un pochino di continuità in più non gli farebbe male.

De Vrij 6,5: Gli cambiano compagno di reparto come si cambiano le mutande, ma le sue prestazioni restano di un livello molto alto. In questo giro non ha particolari difficoltà da affrontare.

Ciani 5,5: Una partita decente rovinata dal regalo per il pareggio del torino. Il voto sarebbe pure sufficiente, ma l’aver fatto bestemmiare mio babbo in greco antico gli costa un mezzo punto in meno!

Radu 5,5: Il mirino è sbilenco, e difatti la metà dei suoi passaggi vengono regolarmenti regalati all’avversario. Meglio in copertura, ma nel calcio si gioca anche in attacco. O perlomeno, i gol si fan così.

Biglia 7,5: L’ultimo dominatore del tappeto verde: segna, sforna assist, giostra tutta la squadra e si prende pure la briga di recuperare palloni come se piovesse. Un capolavoro di partita. (75′ Onazi: sv)

Lulic 6,5: Oltre la solita corsa, riesce pure a districarsi in alcuni dribbling e qualche bel cross. Pare rinato. (91′ Braahfeid: sv)

Candreva 7: Oramai le sue partite perfette non fanno più notizia. Dovunque lo metti, regala emozioni. Disegna traiettorie come un fumettista consumato, e da un suo siluro nasce il gol della vittoria.

Felipe Anderson 5: Non ci siamo proprio. Sbaglia quasi tutto, e sembra un fantasma in campo. L’unico laziale a latitare in campo! Rischia di fare la muffa in panchina se continua a sparire dal campo. (46′ Klose 7: Una frase racchiude la sua partita: Palla a Klose e s’abbracciamo!)

Djordjevic 6: Non gli arriva un pallone che sia uno sui piedi, ma tiene continuamente in apprensione la difesa granata. L’avere Glik come marcatore regala momenti emozionanti a tutti gli appassionati di Boxe.

Pioli 6,5: Ha cambiato le batterie a questa squadra e si vede. Il piccolo capolavoro lo regala con l’ingresso di Klose; il gioco ne avrà pure risentito, ma la vittoria ha un gusto molto più speciale così.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...