Roma-Cagliari 2-0: le pagelle semiserie dei giallorossi

Una premessa prima dei voti: Si parla di capelli ma non di quelli di Gervinho. Non si parla di Zeman, perché di lui o si parla bene o non si parla proprio.

 

 

De Sanctis sv – Ho letto sul tabellino che ha giocato per 90 minuti. Io non l’ho visto, quindi il voto non glielo do.

Maicon 6,5 – Anche lui poco impegnato, si allena per la partita di Parma. Le sue sgroppate sulla fascia sinistra sono come un coltello caldo nel burro.

 

Manolas 6,5 – Pare si sia lamentato a Trigoria, esclamando: “Questa difesa non è un albergo!”. Arriva a cinque giorni dall’inizio del campionato e gioca ogni partita con un compagno di reparto diverso. Non sbaglia nulla e tutti fanno bella figura al suo fianco.

 

Yanga-Mbiwa 6,5 – Come avrete già notato, dal momento che la partita è durata solo 13 minuti, a proposito di Roma Cagliari si parla solo di capelli, in particolare di quelli di Gervinho. Beh io voglio parlare dei suoi invece. Tralasciando che ha fatto una buona partita, ste cose lasciano il tempo che trovano, vorrei soffermarmi un secondo sul suo ridicolo ciuffo arancione. Ve li ricordate quei pupazzetti con i capelli fosforescenti che si trovavano come sorpresa nelle patatine San Carlo negli anni 90′? Beh io ho subito pensato a loro.

Yanga-Mbiwa e i suoi amici

 

Cole 6 – Non ha fatto schifo. E già è qualcosa visto i precedenti. Ma più di sei non riesco a dargli, per capire il perché basta confrontare le carriere di Cole e Farias.

 

Keita 6,5 – Grande serenità. Questo è ciò che si prova vedendolo giocare. Pare che prima di fare il calciatore abbia avuto un passato come chirurgo d’urgenza in zone di guerra. Attenzione, precisione e calma: il suo mantra.

 

De Rossi 6 – Fa il suo, metronomo della manovra giallorossa e all’occorrenza spacca-stinchi.

 

Nianggolan 6,5 – Quarta partita di fila, sempre novanta minuti, non perde un colpo. Instancabile.

 

Gervinho 6 – Non ascoltarli. Sei bellissimo!

 

Destro 6,5 – Vede Cagliari e la mette dentro. S’impegna molto, giocando bene anche per la squadra.

 

Florenzi 7 – Bello de nonna! La prossima domenica per lui na polpetta al sugo in più. Giocatori come lui ce ne sono veramente pochi al giorno d’oggi e soprattutto a quell’età. Talento troppo sottovalutato, viene finalmente premiato con un gol il suo impegno.E comunque, tutti a parlare di scena da libro Cuore.. Qui siamo a Roma non a Torino, de Amicis lasciamolo ai gobbi. Florenzi e sua nonna sono un’altra categoria. Questa.

 

Pjanic (dal 68’) 6 – Entra solo per amministrare una partita conclusa.

 

Ljajic (dal 71’) sv – Sveglia!!11!1!

 

Emanuelson (dal 81’) sv

 

 

All. Garcia 7 – Pare avere le redini della squadra. Di tutta la squadra. Cosa rarissima a Roma.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...