Il flusso di coscienza di Dr. Juve e Mr. ItalJuve (libere e ultime riflessioni su Antonio Conte)

Dr. J: Lo sapevo, lo sapevo. Sì, lo sapevo, io lo sapevo! C’era qualcosa che non tornava in questa storia. Era tutto fin troppo chiaro. Il raduno che inizia tardissimo, il 14 luglio, per la prima volta da anni a Torino, il nuovo allenatore che arriva praticamente mezz’ora dopo l’addio, i nostri reduci dal mondiale che tornano molto dopo i loro connazionali, il non avere in programma alcuna amichevole di livello, persino la tournée in Asia e Australia, uno dei motivi della rottura secondo molti, è stata programmata per isolare la squadra dalle critiche e per permettere ad Allegri di creare un’alchimia col gruppo. E poi quel video che esce in contemporanea con l’annuncio della rescissione del contratto. “Conte non è più l’allenatore della Juve. Guarda il video”. “Agghiacciande” (cit.) direbbe lui. In quei 3′ 44″ c’è un unico piano sequenza con l’unica traccia di montaggio proprio, ma pensa tu, quando c’è la domanda sulla nazionale. Come a dire “non buona la prima, non puoi ancora dirlo dove vai/che intenzioni hai”. Ciak 2. Era tutto già scritto!

Mr. I: Ma per favore, smettila! È finita una storia, punto. Succede a tutti, anche a te. Hai lasciato e sei stato lasciato. Oppure avete deciso insieme che non era più il caso di andare avanti. Conte voleva una cosa, la Juve un’altra. Ok, ciao ciao. Fa male, ma accade. Dopotutto stiamo parlando del mondo del calcio, che ti aspetti?

Dr. J: Mi aspetto che un allenatore che vuole diventare il “Ferguson italiano” non ti molli dopo 3 anni. 3 anni, non 20! Che poi Ferguson è stato al Man UTD per 27 anni. Nessuno chiedeva a Conte altri 24 anni, ma andare via dopo soli 3 anni… 3 anni! Ma rendiamoci conto di chi è ‘sto qua? Ma chi si crede di essere? Certo, in 3 anni ha vinto 3 scudetti, ma la sua presunzione è assurda. Senza la Juve non è nessuno!

(immagine presa da web)
(immagine presa da web)

Mr. I: Certo, la Juve  ha dato tanto a Conte. Conte, però ha dato tanto alla Juve. Siamo d’accordo, Ferguson era un’altra cosa, amen. Può essere presuntuoso (e probabilmente lo è), però Conte è un professionista. Deve stare dove crede possa rendere al meglio. Se un domani si rendesse conto che il meglio per lui è allenare il peggior nemico della Juve, andrà ad allenare il peggior nemico della Juve, questo è quanto. Sai, nemmeno io me lo vedo allenatore della nazionale, però ormai è là.

Dr. J: Ascolta, ma io non mi rendo ancora capace. Ci sono persone che si indignano per il contratto di Conte, che verrà pagato in parte dallo sponsor. Io mi indigno perché ha avuto il coraggio di accettare, nemmeno 1 mese dopo l’addio alla Juve, la panchina della nazionale di quella federazione che lo ha squalificato per 10 mesi perché “non poteva non sapere”. E noi tutti; società, giocatori e tifosi; a difenderlo! Io ancora oggi sono convinto fosse una sentenza assurda. Lui non meritava quella squalifica. Noi non meritavamo il suo atteggiamento odierno. Questo come me lo chiami?

Mr. I: Ancora con questa storia? Questo è il calcio, bellezza, se non ti piace, non guardare. Però poi non salire sul carro, come fanno tanti che si definiscono sportivi, juventini e non, e che oggi gridano allo scandalo al “non vedrò più le partite della nazionale”, “piuttosto tifo per la Svizzera”. Però, a sto punto, tifassero davvero per la Svizzera. Anche l’incoerenza è uno scandalo. Conte non deve insegnarci nulla, ma nemmeno noi a lui. Quella squalifica fu uno scandalo, siamo d’accordo, lo ha ripetuto anche lui in conferenza oggi, ma eravamo nel 2012. Un’epoca fa. È così. 3 anni di un allenatore in un club sono pochi e 2 estati un’eternità… 3 e 2, come gli scudetti. Ecco, mi farebbe male se Conte rinnegasse adesso quella maglia, che vuol dire tanto. E comunque sai chi oggi prende un punto a favore, no?

Dr. J: Immagino. Parli di Tavecchio?

Mr. I: Parlo di Tavecchio. Quello che era il peggio del peggio, e che è ancora oggi inadeguato (perché vabbè cambiare idea, ma nemmeno la si può cambiare dopo una sola settimana), mentre noi stavamo ancora a criticarlo, prendeva il telefono e stringeva l’accordo col miglior tecnico italiano, garantendogli carta bianca su tutto, per carità. Però Conte, oggi, è oro per quella panchina. Poi vedremo i risultati. Intanto Tavecchio muove per primo e si porta in vantaggio.

Dr. J: Già… Comunque il problema di Conte, il suo tallone d’achille, è proprio quello. Pogba, Vidal, Llorente, Tevez, Pirlo, sono acquisti di Marotta-Paratici. Lui ha voluto gente come Ogbonna e Giovinco. Insomma, bene, ma non benissimo…

Mr. I: Sì, vero, su quel campo (e non solo) deve crescere. L’ha ripetuto: si sente allenatore più che ct. Però veramente potrà studiare bene tutti i giocatori a disposizione. E come motivatore non si discute. Il suo più grande pregio è quello di riuscire a tirar fuori qualità uniche, che i suoi calciatori nemmeno pensano di avere. Guarda solo Bonucci che, nonostante sia infamato, con Conte ha avuto un rendimento insperabile dopo il primo anno con Delneri. Credo che lui sceglierà un gruppo neanche molto numeroso e lo porterà avanti, caricandolo dell’onore, più che dell’onere, di essere la nazionale italiana. Difficilmente vedremo amichevoli con in campo calciatori semisconosciuti. Aspettiamoci che anche un Italia-Austria, a caso, messa in calendario senza alcun valore competitivo, ci riservi una nazionale arrembante.

Dr. J: Ok, ma io penso alla Juve. E Conte si è comportato male nei nostri confronti. Noi tifosi, quelli che urlavano il suo nome e gli dedicavano cori per 90 minuti, non meritavamo questo. 

Mr. I: Mah… Che dirti? Comunque secondo me torna… Anche Lippi è tornato dopo aver allenato l’Inter, figurati se non torna Conte. Verrà perdonato alla prima esultanza, vedrai.

Dr. J: Vedrò. Intanto io per ora mi auguro solo una cosa: che a fine anno si sia tutti Allegri.

Till the end

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...