Top&Flop ottava tappa: Foligno-Montecopiolo

La prima tappa con arrivo in salita ha mostrato alcuni Top e un solo, generale, Flop. Vediamoli in dettaglio.

TOP

– Diego Ulissi La classifica dorme, Diego no. Il killer di Livorno, un po’ Freire e un po’ Bitossi, presto solamente Ulissi, è una delle poche bellezze viste fin’ora nella corsa rosa. Sornione, ancora una volta si fa scambiare dal telecronista per Cunego, quindi esplode dopo i cinquecento metri. E’ veloce, resistente in salita, rifila la stoccata vincente come uno sciabolatore. E’ lui il nuovo che avanza. E’ lui la nostra proposta per le classiche future.

– Pierre Rolland Per un attimo abbiamo pensato ad un giro in stile rugby: Australia e Francia e niente di più. Poi però le gambe del francese hanno desistito e il gruppo è rinvenuto ai 700 metri dal traguardo. Ma questo nulla toglie al buon Pierre, capace di infiammare una corsa altrimenti votata allo studio tra le massime potenze. E poi diciamolo: un francese, senza dubbio il migliore nelle corse a tappe, che si prende la briga di venire al Giro e percorrerlo da protagonista è quanto meno da encomio.

– Steve Morabito Eh si, mandiamo in paradiso la classe operaia. Cadel Evans ha un angelo custode che lo traina fin lassù dove la terra tocca il cielo. Formidabile ieri, oggi forse di più. La locomotiva svizzera spinge il gruppo a ricucire sui fuggitivi, impedisce alla truppa degli inseguitori del suo capitano in classifica generale di tentare l’attacco. Forse meriterebbe qualcosa di più di una vita da mediano.

– Julian Arredondo A pochi chilometri dal traguardo l’impietosa telecamera lo inquadra nell’attimo del dolore fisico. Stremato da una lunghissima fuga e consapevole dell’impossibilità di raggiungere il traguardo, il colombiano ci mostra il lato umano dello sport. Grazie. La maglia azzurra il giusto coronamento.

FLOP

– Inseguitori di Evans Ok le cadute, ok che oggi non era poi sta gran salita, ma un po’ di sale a questa corsa glielo volete dare? Vabbè, tutti rimandati alle Dolomiti. Però mi raccomando, diamoci dentro o Evans sarà il primo vincitore di Giro per inerzia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...