Armin Zoeggeler, una leggenda in slittino

Tutto ebbe inizio quando a 6 anni gli venne regalato uno slittino. Molti bambini, a

Zoeggeler dopo il trionfo alle olimpiadi del 2006 (foto presa da simonesalvador.blogspot.it )
Zoeggeler dopo il trionfo alle olimpiadi del 2006 (foto presa da simonesalvador.blogspot.it )

quell’età, gioiscono per un pallone da calcio o al massimo da basket. Io, personalmente, avessi ricevuto in regalo per i miei 6 anni uno slittino avrei impiegato del tempo a capire cosa farne. E, dopo aver visto 7-8 puntate di fila di Holly e Benji, probabilmente avrei deciso che quello slittino era un regalo abbastanza inutile per uno come me. Ma io vengo da un paese del versante molisano del Matese, lui da Merano, fondovalle di quattro Valli alpine, mica una. E soprattutto secondo comune più popolato della provincia di Bolzano. Quindi Alto Adige. Quindi Italia.

Perché Armin Zoeggeler è italiano. E con quello slittino ha vinto 5 medaglie olimpiche (2 d’oro), 16 medaglie mondiali e 16 medaglie agli europei (9 del metallo più pregiato), oltre a qualcosina come 10 (si, avete capito bene…) Coppe del Mondo di Slittino – la prima nel ’98, l’ultima nel 2011 – dove si è tolto lo sfizio di salire sul podio 119 volte, 58 sul gradino più alto.

Insomma, quello slittino a lui è servito più di quanto a me siano serviti i 37 palloni-da-calcio circa che i miei amici&parenti mi han regalato fin quando festeggiavo il compleanno. E, cosa che ci ha sportivamente fatto molto comodo una volta ogni 4 anni, quello slittino è servito per portare alla ribalta l’orgoglio nazionale, come al solito sempre troppo legato ai risultati che provengono dallo sport più praticato al mondo.

No, ma sullo slittino non ti fai i muscoli (foto presa da www.haisentito.it )
No, ma sullo slittino non ti fai i muscoli (foto presa da http://www.haisentito.it )

Zoeggeler è l’unico italiano che è andato a podio nella stessa competizione individuale in 5 edizioni consecutive dei giochi olimpici. Solo Valentina Vezzali, dei nostri, ci è riuscita, per intenderci. Ma difficilmente vedremo la Vezzali a Rio nel 2016 (anche se mai dire mai con Valentina…). Armin a Sochi ci va con concrete ambizioni di salire sul podio. Naturale che, quindi, al momento di scegliere a chi far portare la bandiera nella cerimonia di apertura della XXII edizione dei giochi olimpici invernali si sia pensato a Zoeggeler (Valentina l’aveva fatto a Londra 2012). La sesta medaglia olimpica sarebbe qualcosa di indescrivibile (come se 5 non lo fossero). Lui, a 40 anni compiuti, in una intervista rilasciata al Messaggero ha lasciato intendere che al podio ci pensa. Poi, magari, potrà guardare quello slittino e riposarsi. Ma è un cannibale. Che non si sazia mai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...