Ogni maledetto sabato: riepilogo della Serie B (16^ g)

Serie B 2013-2014

Empoli-Brescia 2-2: come abbiano fatto al Valencia a farsi sfuggire un talento cristallino come Tavano, resta tuttora un mistero insondabile. Se ci avessero creduto un po’ di più, a quest’ora non avremmo sentito parlare del Barcellona di Guardiola. Doppietta per il miglior bomber della storia dell’Empoli, che vola a quota 11, e primo posto confermato. Il Brescia ormai è in caduta libera.

Avellino-Cesena 0-0: l’Avellino sta cominciando ad intraprendere il suo solito percorso altalenante, mentre il Cesena continua a faticare fuori casa. Partita ricca di emozioni come le repliche di Medicina33 su Rai2 alle 4 di notte.

Latina-Juve Stabia 1-0: quarta vittoria nelle ultime 5 gare per i ciociari, che volano sorprendetemente al sesto posto. Tutto merito del gol di Jonathas, quasi omonimo del Divino che gioca nell’Inter: ora tutto si spiega! A poco è valso il cambio di panchina a Castellammare: ultimo posto fisso come quando si arriva in ritardo alla messa di mezzanotte della Vigilia.

Modena-Siena 1-1: un pareggio che accontenta tutti, anche se, finora, il campionato di queste due squadre è stato deludente come il figlio di Cassano che prende 7,5 nel tema di italiano.

Padova-Crotone 0-0: se avrete la sfortuna di essere incarcerati a Guantanamo, scoprirete che laggiù usano le repliche delle partite casalinghe del Padova come forma di tortura.

Palermo-Novara 2-1: i rosanero si lasciano alle spalle l’ultima sconfitta, e con la doppietta dell’Under21 Belotti tornano a -1 dalla capolista Empoli. Continua, invece, il pessimo campionato del Novara, ancora sotto shock dopo essersi ricordato di aver sconfitto l’Inter entrambe le volte 2 stagioni fa.

Pescara-Carpi 4-2: anche gli azzurri stanno rendendo ben al di sotto delle aspettative, sebbene avere Marino in panchina sia una garanzia per gli amanti dei risultati rotondi. Tuttavia pare che il mister abbia sbottato con la dirigenza abruzzese: è inaccettabile che il saldo dei gol sia ancora in attivo, l’allenatore siculo rischia di rovinarsi il curriculum.

Reggina-Spezia 1-2: come sono lontani i tempi di Ciccio Cozza, Bonazzoli e Mozart…con la nona sconfitta stagionale, gli amaranto cadono in penultima posizione, e vanno a fare compagnia ai biancoscudati del Padova. Rialza un po’ la testa lo Spezia, che continua a navigare verso l’alta classifica, sebbene non riesca mai a trovare la continuità giusta.

Trapani-Lanciano 1-0: straordinaria striscia per il Trapani, che infila la terza vittoria consecutiva. I siciliani si confermano la mina impazzita del campionato cadetto, e bloccano il Lanciano in terza posizione. A nulla servono le colorite bestemmie di bomber Turchi, compagno della presidentessa: i rossoneri hanno vinto una sola volta negli ultimi 5 turni, anche questo weekend si va in bianco.

Varese-Cittadella 2-1: il Varese rimane saldo in zona playoff, mentre il Cittadella prende pali come neanche Cicciolina ai tempi d’oro. Classifica sempre più compromessa per i veneti.

Bari-Ternana 2-1: grazie alla doppietta di Galano, i pugliesi superano proprio gli umbri in classifica, e buttano la testa fuori dal fango dei playout. La Ternana era anche riuscita ad accorciare a fine primo tempo, ma poi i giocatori si sono fatti prendere dalla sindrome del San Nicola, che deprime tutti coloro che si trovano a giocare in uno stadio così orrendo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...